Consulto privato

(il servizio non è gratuito)

 

Senti il bisogno di parlare con uno/a psicologo/a ma preferiresti non recarti subito in uno studio o un centro specializzato? Athena raccoglie un elenco di professionisti che erogano anche prestazioni a distanza, tramite Skype.

Bastano pochi incontri per delineare la situazione che in questo momento è per te fonte di disagio. Al termine di questa prima fase di conoscenza, si discuterà con il professionista sugli obiettivi di lavoro e le modalità con cui giungere ad una risoluzione della problematica presentata. Se necessario, il terapeuta ti aiuterà nella ricerca del professionista più adatto a te nella tua zona di residenza, oppure potrete decidere insieme di proseguire il percorso online.

Spesso, erroneamente, si associa la figura dello psicologo a costosi percorsi di terapia che possono durare tanti anni. In realtà, in alcuni casi, tale situazione può essere risolta con una semplice visione alternativa della situazione da costruire insieme al professionista; mentre in altri casi, i più frequenti, sono necessari percorsi individualizzati di terapia o di sostegno psicologico che possono concludersi anche nel giro di pochi mesi.

 

Come accedere al servizio?

 

Per accedere alle consulenze a distanza è necessario contattare uno dei nostri psicologi, dopo averne visionato presentazione, ambiti di intervento e tariffario nella relativa scheda. Al fine di garantire uno scambio comunicativo rapido ed efficace ti chiediamo di indicare già nel primo contatto i tuoi dati (nome e cognome, città e data di nascita), il motivo per il quale stai richiedendo una consulenza e le preferenze rispetto a giorni/orari. Sarai al più presto ricontattato dal professionista che confermerà la possibilità di fissare un appuntamento, ti inoltrerà i documenti per il Consenso informato e l’Autorizzazione al trattamento dei dati e chiederà dati ulteriori per poterti inviare la fattura (indirizzo esatto e Codice Fiscale).

Per usufruire della consulenza online è necessario avere un microfono ben funzionante ed eventualmente una webcam, incorporata al pc o esterna. Occorre, inoltre, avere installato sul proprio computer il programma di videochat Skype, che è possibile scaricare gratuitamente qui.

Il pagamento è sempre anticipato rispetto alla seduta. Il professionista scelto vi indicherà le modalità di pagamento preferite, solitamente bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

 

Le consulenze psicologiche a distanza sono sicure?

 

L'Ordine Nazionale degli Psicologi ha rilasciato le Linee Guida per le prestazioni psicologiche via Internet e a distanza, che si aggiungono a quanto già presente nel Codice Deontologico degli Psicologi italiani. Le Linee Guida indicano che, seppure con cautela e rispettando le esigenze relative alla privacy e la novità del mezzo utilizzato, è possibile applicare le nuove tecnologie all'ambito clinico delle attività dello Psicologo. Ogni regione ha emanato proprie regolamentazioni.

Indubbiamente, vista la natura stessa del mezzo di comunicazione, le consulenze psicologiche a distanza non possono essere totalmente equiparate alle sedute tradizionali effettuate presso lo studio del terapeuta. Non risultano pertanto indicate per tutti i pazienti e per tutte le patologie. Sarà il professionista a valutare ogni singolo caso e a discutere con il paziente l’opportunità di usufruire del servizio, o al contrario la necessità di rivolgersi ad un terapeuta della sua zona.

Con la firma del Consenso informato e l’Autorizzazione al trattamento dei dati personali, l’utente che usufruisce del servizio si assicura la segretezza rispetto a quanto comunicato nel corso delle sedute, nonché il rispetto del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

Una volta stabilito il primo contatto con lo psicologo, il sito PsicologiOnlineGratis non è più responsabile degli scambi comunicativi o del servizio offerto dal professionista, e NON percepisce alcuna provvigione/retribuzione per le consulenze a distanza. Sarà lo psicologo stesso ad elargire regolare ricevuta fiscale per le prestazioni effettuate.

 

 

 

 PRINCIPALI NORMATIVE PER LE PRESTAZIONI PSICOLOGICHE A DISTANZA RISERVATO AGLI PSICOLOGI REGISTRATI SU  ATHENA

 

Dall'analisi delle normative a livello nazionale e regionale sembrerebbe che per gli Psicologi sia preclusa la possibilità di effettuare vere e proprie psicoterapie online.

Resta aperta la possibilità di sfruttare la Rete per attività di consulenza psicologica a distanza (Counseling online), di sostegno psicologico e per l'acquisizione di dati o per l'offerta formativa tramite corsi a distanza.

L'Ordine Nazionale degli Psicologi ha rilasciato le Linee Guida per le prestazioni psicologiche via Internet e a distanza, che si aggiungono a quanto già presente nel Codice Deontologico degli Psicologi italiani.

Le Linee Guida indicano che, seppure con cautela e rispettando le esigenze relative alla privacy e la novità del mezzo utilizzato, è possibile applicare le nuove tecnologie all'ambito clinico delle attività dello Psicologo.

A livello regionale ci sono forti discrepanze.

L'Ordine del Lazio ha emesso un Codice di condotta che sostanzialmente fa divieto di utilizzare la Rete per attività cliniche di tipo virtuale iscritti all'Ordine del Lazio.

L'Ordine della Toscana, invece, precisa tramite il regolamento sulla pubblicità sanitaria attualmente in vigore, le modalità e i limiti con cui si può fare attività tramite comunicazione a distanza.

E' senz'altro importante suggerire agli Psicologi che desiderino avviare un servizio di consulenza on line, di studiare approfonditamente i rischi derivanti dal mezzo in uso e di considerare pienamente tutte le possibilità di infrangere qualche punto del regolamento deontologico.

Oltre a questo è utile conoscere le regolamentazioni regionali a proposito della pubblicità sanitaria, recentemente modificate dopo l'entrata in vigore della cosiddetta Legge Bersani.

 

E' quindi essenziale curare l'identificabilità del professionista che eroga il servizio, assicurare l'acquisizione di dati fondamentali degli utenti come l'età (per il rischio di trattare minori) e l'identità, e di risolvere le difficoltà relative all'anonimato, prima di pubblicizzare all'utenza il servizio.

Altrettanto importante è utilizzare software e strumenti hardware adeguati al rispetto della Privacy e al mantenimento dei dati personali, che possono transitare dal computer dell'utente ai dispositivi posti nei server o nel computer del professionista.

Sono poi di notevole importanza gli studi sulle differenti modalità di gestione della relazione virtuale.

E' infatti evidente che esistano differenti situazioni allorché si utilizzino email, forum, chat o sistemi di videoconferenza.

Con tutta probabilità vi sarà necessità dell'uso di strumenti particolari in virtù della persona, della situazione e degli obiettivi che si intendono raggiungere.

Le raccomandazioni finali sono dunque per la cautela e per lo studio approfondito e scientifico delle attività di comunicazione clinica a distanza.

Quanti sin qui detto non può essere a livello introduttivo e si invitano tutti gli Psicologi a verificare approfonditamente presso i siti degli Ordini regionali le normative a proposito delle prestazioni psicologiche a distanza.

GRAZIE LO STAFF.